Caldo da impazzire

di 3 , , , Permalink 0

Ci sono tante ragioni per ascoltare questa canzone, intanto perchè è bella poi racconta storie di ordinaria cronaca nera in cui dei giovani cronisti genovesi cercavano di intravvedere qualcosa d’altro che non fosse una notizia da battere in fretta, e racconta una piccola stagione in cui nei vicoli del centro storico ci si passava le giornate con la precisa convinzione che quelle storie fossero umanità da vivere, temere e rispettare, tanto da essere. Le immagini del “Mister Do” riportano volti e sguardi che mi guardano con una certa nostalgia.

3 Comments
  • isabella
    giugno 14, 2010

    che nostalgia… 🙂 i ricordi sono un po’ annebbiati dai martini ma quei giovani cronisti genovesi sono parte di un gran bel periodo della mia vita. c’era passione, allegria, voglia di scoprire, di capire e di raccontare… non si usa piu tanto, ed è un peccato.

  • Giovanni
    giugno 15, 2010

    Credo che la velocità abbia appiattito un po’ tutto, la velocità, la fretta di vivere e una disattenzione generalizzata, questo blog mi serve per fermarmi, riformare lo sguardo, capire quello che sfugge nella fretta, nella confusione di questo periodo che stiamo vivendo…

  • The Cook
    giugno 21, 2010

    S’era giovani e belli oltre al fatto che sembrava esserci qualcosa per cui valesse la pena essere curiosi, respirare diversi tipi d’aria, ascoltare le storie dei dirigenti in doppiopetto, dei maghrebini in fuga e dei meridionali incazzati. Purtroppo da un po’ di tempo l’aria è immobile e sa di stantìo. E io comunque avevo più capelli e meno pancia…

Rispondi