Satyricon? Ma non l’ha scritto Petronio?

Nel caso di Luttazzi mi schiero dalla parte del comico. Ho letto mille dissertazioni su onestà intellettuale, il saccheggio di testi, di originalità ed è pur vero che un lavoro di trasparenza e di citazioni dovute avrebbe, forse, reso meno seriale e abbondante il “saccheggio” di Luttazzi nei confonti dei colleghi americani.
Detto questo, avendo bazzicato (ai miei modesti livelli ovviamente) sia la parte teatrale (meno) che l’ambito televisivo (di più) ho dei dubbi quando si afferma con una certa leggerezza che uno ha copiato. Un modulo, o uno stile possono ispirare a loro volta e lo stesso desiderio di riproporli in contesti nuovi è un gesto in sè originale, perchè se interpreto o rielaboro un testo di Lenny Bruce, per esempio, riadattandolo alla situazione politica e ai costumi del mio contesto rischio di mio, e intepretare un modello come il Letterman Show rischio allo stesso modo se cerco di dire tutto con la stessa sfrontatezza e libertà di come lo dice lui. Se poi faccio le top ten sul suo stile e le propongo ad un pubblico abituato ai nostri talk show dove tutti si urlano di tutto ma alla fine non si dice nulla faccio un’operazione meritoria e non un saccheggio, credo. Alla fine poi chi è che non può più andare in tv? Luttazzi, quindi che abbia copiato o meno signfica che ha colpito e che i modelli (o saccheggi) erano efficaci.

3 Comments
  • Nicoletta
    luglio 9, 2010

    Sono completamente d’accordo!

    Però il caro Luttazzi mi ha deluso molto… e non ha fatto i conti con youtube!!

    Poco tempo prima dello spettacolo teatrale dell’anno scorso, ho passato in rassegna sul tubo i vari divertentissimi video del professor FONTECEDRO, uno dei miei personaggi preferiti….

    A distanza di più di 10 anni ha propinato le stesse identiche battute che usava con la gialappa’s (che se non avessi rivisto ovviamente non avrei ricordato) + alcune solite battute super inflazionate (quella della spogliarellista con le mestruazioni dentro alla torta.. ecc…ecc…)

    Alla terza o quarta volta, non fanno più ridere…

  • Giovanni
    luglio 9, 2010

    Non lo voglio difendere a tutti i costi, un po’ presuntuosetto lo è e, alle volte, volgare fuori misura. Credo, però, che un po’ tutti i comici sottoposti alla dissezione della tv e poi di internet abbiano difficoltà a mantenersi “freschi”.
    Paolo Rossi, che risento da circa trent’anni fare le stesse battute, diceva “si fa presto a dire pirla” riferendosi al fatto che secondo i suoi amici lui andava sul palco, faceva un po’ il pirla e guadagnava un sacco di soldi. Non dev’essere assolutamente facile.

  • Giovanni
    luglio 9, 2010

    E vogliamo mettere la genuina, dissacrante, cruda dissertazione che ho postato con un qualsiasi Pippo Franco?

Rispondi