La profezia di Zampetti

di 4 , , Permalink 0

Quando vedevo Zampetti, un personaggio di contorno di “Quelli della terza C” provavo un po’ di fastidio, l’idea del “bauscia” carico di soldi, con la “machinetta” e la “fabrichetta” mi urtava, complici dei contrasti al mare tra mio padre operaio comunista e un “Zampetti” di passaggio. Crescendo imparai ad apprezzare Zampetti, il suo nichilismo consumistico la sua straordinaria vitalità linguistica, la simpatia di Guido Nicheli che rendeva accettabile quella figura. E sbagliai. Quando un Zampetti al cubo sbarcò in politica, pensai “Sarà come Zampetti, in fondo, lì per lì ti stanno sul culo, poi diventano simpatici”. Questo particolare tipo di Zampetti però aveva le zanne e gli artigli e proteicamente cresceva a dismisura… Il resto è noto. Oggi rivedendo Zampetti su youtube, rimpiango quando la sua genia era solo un personaggio di secondo piano in “Quelli della terza C” e con loro ci si poteva mandare a quel paese per un parcheggio a Bergeggi. Oggi all’idea di un Zampetti con le zanne presidente della Repubblica non riesco ancora a credere.

4 Comments
  • Nicoletta
    agosto 2, 2010

    Ahahahahahh cavolo anche io da piccola l’ho sempre odiato tantissimo!!!!!

  • Susanna
    agosto 2, 2010

    Magari anche lui ha un suv……:-)

  • Giovanni
    agosto 2, 2010

    “Alboreto is nothing”…

  • susanna
    agosto 2, 2010

    🙂

Rispondi