Giuseppina Ghersi: una storia cresciuta nell’ombra

di 0 No tags Permalink 0

Il “caso” di Giuseppina Ghersi, la giovane uccisa dai partigiani nei giorni immediatamente successivi alla caduta del nazifascismo, riemerso dalle nebbie del tempo e riportato alla ribalta da un’infausta dichiarazione del presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani di Savona, ha messo a nudo quanto sia profondo il deficit che la coscienza collettiva, storica e politica, ha rispetto ...

Piazza Indipendenza: la Polizia e gli scontri di piazza

"E camminando di notte, nel centro di Milano, semideserto e buio e vedendomi venire incontro, l’incauto avventore, ebbi un piccolo sobbalzo nella regione epigastricoduodenale che a buon diritto chiamai, paura o vigliaccheria emotiva. Sono i momenti in cui amo la polizia. E lei lo sa, e si fa desiderare." G. Gaber POLIZIA, QUANDO IL PROTETTORE DIVENTA UNO ...

Barbara Bouchet, la seduzione e la modernità dei ’70

La bellezza femminile ha, per motivi ancestrali, un ruolo centrale nel sistema iconografico di una società, se non di una civiltà. Per Elena e per la sua bellezza, si scatenò una guerra che nel mito rappresentò il passaggio a un diverso rapporto tra la storia, le divinità e gli uomini. Non fu soltanto una questione ...

La storia di Genova spiegata a un passante alla fermata dell’autobus

di 40 , , , Permalink 11

Capire i genovesi è dura. Anche dire “genovesi” è arduo. Genova esiste da quando è nata Roma, dal 700 a. C., loro arroccati sul Castello scendevano verso il molo e sulla spiaggia per lavorare, aggiustare le reti per la pesca e scaricare e caricare le merci che arrivavano da posti lontani. Erano fenici quelli che ...

Martini, Bindi e Debbie Harry

di 0 , , Permalink 0

L'ora dell'aperitivo a sorseggiare cocktail Martini con Aldo Padovano che racconta a raffica aneddoti antichi e divertenti della Genova dei '70 (uno molto divertente su Umberto Bindi) mentre con Federico Sirianni cerco di individuare una turista che assomiglia a Debbie Harry (ma il Martini aiuta...). Uno dei piccoli tasselli del puzzle della memoria che fa ...

I politici del PD si ispirano ai tecnocrati di Bruxelles che a loro volta lo prendono in quel posto dai greci che cantano “Bella Ciao”