Perchè ho scritto “Satan’s Circus”

La domanda, alla fin fine, è questa: “Perché hai scritto Satan’s Circus”? Riprendendo il bravo Simone Regazzoni, direttore della casa editrice che mi ha pubblicato nonché brillante filosofo e romanziere, citerei Jacques Lacan quando dice che nessuno di noi è in grado di essere trasparente a se stesso e quindi la risposta può essere solo ...

Ascoltando “Nella prossima vita” di Federico Sirianni

Avrei potuto scrivere chiacchiere simpatiche di ricordi, cene e sbronze promesse e progetti (rigorosamente mai realizzati) che mi legano all'autore di "Nella prossima vita". Ho preferito così, ben consapevole che come spesso è accaduto nelle sue canzoni mi aggiro come in stanze familiari. Mi è tornato alla mente “Viaggio al termine della notte” di ...

20 luglio

di 1 , , Permalink 0

Di nove anni fa mi restano ricordi come flash, istantanee distaccate l'una dall'altra, la sensazione opprimente di uno stato d'assedio e della minaccia incombente la notte, il silenzio della città rotto solo dal passaggio degli elicotteri, l'odore acido dei lacrimogeni... Ho lavorato nove anni, e la professione me lo consentiva ampiamente, per capire cosa accadde ...

30 giugno 1960

di 1 , Permalink 0

La memoria condivisa significa che, almeno in questo caso, tutto è chiaro. Una città che pagò a caro prezzo la ribellione ai nazifascisti con deportazioni e torture, non accettò 15 anni dopo che l'ex prefetto Basile, complice e colpevole insieme ad altri di quelle violenze, potesse salire sul palco e partecipare al congresso di un ...

Caldo da impazzire

di 3 , , , Permalink 0

Ci sono tante ragioni per ascoltare questa canzone, intanto perchè è bella poi racconta storie di ordinaria cronaca nera in cui dei giovani cronisti genovesi cercavano di intravvedere qualcosa d'altro che non fosse una notizia da battere in fretta, e racconta una piccola stagione in cui nei vicoli del centro storico ci si passava le ...

Cominciamo da qui…

di 0 , , , Permalink 0

Questo è l'inizio... La luce dorata del palco, la voce roca di Conte che nell'immaginazione di un giovane studente universitario appena arrivato a Genova si fondevano con l'inizio di tutto... Uno, o almeno io, l'idea stessa dell'inizio la trova nel pulviscolo dorato dell'immagine e nel significato abnorme di questa canzone....